Controllo fedeltà dei dipendenti: cosa fare e a chi rivolgersi

controllo fedeltà dipendenti

Chi ha un’attività o un’azienda si trova spesso alle prese con il controllo della fedeltà dei dipendenti. Del resto non è raro avere bisogno di fare chiarezza su comportamenti non del tutto chiari, su possibili pericoli di fughe di notizie: tutte cose che possono mettere a rischio la sicurezza aziendale.

Se non ci si fida fino in fondo di uno o più dipendenti è utile sapere di avere a propria disposizione una serie di strumenti da sfruttare per controllarne l’effettiva fedeltà.

Come controllare i propri dipendenti e perché farlo

Sebbene tutti vorremmo sempre credere nella buona fede e nell’attaccamento all’azienda di tutti i dipendenti, sappiamo bene che questa potrebbe rivelarsi una chimera. Spionaggio industriale, notizie o dritte vendute alla concorrenza: questi sono solo alcuni dei casi in cui un comportamento non leale di uno o più dipendenti può rovinare il futuro di una azienda.

La fedeltà dei dipendenti non è mai così scontata e il consiglio che solitamente si dà a tutti gli imprenditori è quello di riuscire a mettere a punto un sistema di controllo in grado di monitorare la situazione e rendere il tutto più sicuro.

Se ci si vuole muovere in questo senso, il consiglio è quello di assumere un investigatore privato, specializzato in investigazioni aziendali, in grado di portare delle prove oggettive in merito ai comportamenti tenuti dai dipendenti di cui si sospetta.

Permettendo, nel caso si provi lo scorretto comportamento del dipendente, di procedere con un licenziamento per giusta causa.

Questo permette di scovare con facilità tutte le possibili attività illecite di un dipendente ai danni di un’azienda, facendo in modo di bloccarle il prima possibile. Molto spesso, infatti, si dubita di qualcuno ma si tergiversa. Un atteggiamento di questo tipo può essere del tutto deleterio per il proprio business.

D’altro canto, però, senza prove oggettive non è possibile accusare qualcuno e non si ha la possibilità di allontanarlo dal posto di lavoro per giusta causa. La figura dell’investigatore serve proprio a questo. Farlo in maniera legale è l’unico modo che si ha per poter avere delle prove utilizzabili anche in un tribunale nel caso di una eventuale causa tra le parti.

Una tutela in più che ogni imprenditore dovrebbe prendere, poiché spesso ci si può ritrovare nella situazione di avere dei sospetti, di avere le prove, ma di non poterle produrre dinanzi a un giudice perché non ottenute entro quelli che sono i limiti di legge.

Quale agenzia investigativa scegliere?

Come già ampiamente spiegato in questo articolo, per svolgere un lavoro delicato come quello riguardante il controllo dei propri dipendenti, è di estrema importanza rivolgersi ad agenzia con una comprovata esperienza e Know How specifico.

Questo per il semplice fatto che un errore potrebbe mandare in fumo il lavoro di giorni e comprometterlo per sempre dal momento che il soggetto controllato in futuro sarà molto più accorto e si muoverà con alle spalle l’esperienza vissuta.

Non solo, un errore grossolano potrebbe portare a subire una denuncia da parte del dipendente, magari perché il poco esperto investigatore ha infranto la legge solo per spingersi troppo oltre ed ottenere quello che fino a quel momento non era riuscito ad avere, una prova inconfutabile.

Per questo motivo ci sentiamo di consigliare, anche per esperienze personali, una delle  storiche agenzie investigative italiane, che opera sin da 1956, ed è stata tra le prime a svolgere indagini penali oltre che a lavorare per conto delle compagnie assicurative.

Tramite il nostro blog avrete la possibilità di godere di una consulenza gratuita in qualità di nostri lettori.

Di seguito trovate le indicazione per usufruire di questa possibilità.

“Speciale consulenza gratuita”

recupero crediti

Consulenza investigazioni aziendali

Solo tramite il nostro blog, invia una richiesta alla mail dedicata dello Studio D’Angelo Detective e ottieni una consulenza gratuita in merito alla tipologia di  investigazioni aziendali di tuo interesse.

licenziamento per giusta causa

 

 

Potrebbe interessarti l’articolo : “Licenziamento per giusta causa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *